NEEDLING


E' un metodo di biostimolazione cutanea, detta anche INDUZIONE PERCUTANEA DI COLLAGENE, nasce da una semplice osservazione scientifica: dopo un trauma cutaneo si liberano numerose sostanze che avviano i processi di guarigione e ripristinano l‘integrità della pelle. Già negli anni '90 il Dott. Fernandes mise a punto una tecnica che, senza distruggere gli strati superficiali, era in grado di determinare una serie di microtraumi cutanei controllati e la conseguente sintesi di nuovo collagene nei tessuti così trattati. Venne realizzato uno strumento molto semplice composto da un rullo su cui sono montati minuscoli aghi: questi, penetrando per qualche millimetro la superficie cutanea, determinano una serie di micro ferite. Mentre l‘epitelio superficiale resta integro, nel derma vengono stimolati i processi rigenerativi naturali della pelle: i fibroblasti producono nuovo collagene ed elastina.

Il trattamento è indicato in numerose patologie ed inestetismi cutanei, quali: esiti cicatriziali di acne o di ustioni, invecchiamento cutaneo, smagliature.

La seduta è effettuata in modo molto semplice: si applica una crema anestetica almeno 20 minuti prima di passare più volte il rullo sulle aree da trattare. Successivamente si medica con una crema apposita e il paziente può tornare subito a casa.

Nei giorni successivi rimane soltanto un lieve rossore; il paziente può continuare le proprie attività.

Il needling può essere ripetuto a seconda della gravità del caso che il medico valuterà volta per volta; al termine possiamo osservare la riduzione degli esiti cicatriziali di acne, della microrugosità e un notevole miglioramento della texture cutanea, che apparirà più trofica e luminosa avendo recuperato tono, colorito e turgore.